scarciglia-casino-(16)

casino Scarciglia

Sannicola   Ubicata alla periferia di Chiesanuova, nacque come            “Villa Maddalo”, dal nome forse del primo proprietario.Nel 1824 apparteneva al nobile gallipolino Costantino Rossi, la            cui figlia Giuseppa la portò in dote al marito Antonio Scarciglia.Il figlio Luigi, nato da questo matrimonio, nel 1873 sposò            Giuseppina Ravenna. Nel 1914, Luigi Scarciglia, rimasto vedovo e senza            […]

monteruga-(165)

Monteruga

Villaggio abbandonato con Opifici, cantina, chiesa, uffici, officine e una scuola rurale alcuni edifici sembrano abbandonati di recente (2009) altri in epoche precedenti (1999 e prima) lo stabile a tre piani sulla destra della chiesa ospitava un opificio con strani macchinari, montacarichi, stanzoni con pavimento intavolato, cataste di telai di legno. Che cosa si lavorava? […]

San Biagio – Calimera

http://www.masseriasanbiagio.it/ http://massimonegro.wordpress.com/2013/02/02/calimera-san-biagio-e-li-craunari/ La struttura è in aperta campagna sulla strada che conduce a Melendugno. Lasciata la macchina e chiesto il permesso di entrare e scattare qualche foto, mi sono avviato borsa in spalla lungo il sentiero che porta verso l’edificio religioso. Il sito appare in ampio spiazzo verde e, da subito, è evidente lo stato […]

corillo torre colombaia

masseria Corillo

la masseria si trova all’interno di una interessante zona con antiche cave (Santa Maria delle Tagliate?), un insediamento rupestre, c’è la cappella  di San Michele Arcangelo e una torre colombaia . Purtroppo la zona non è visitabile in quanto tutta recintata.    

Masseria Colabaldi

La Masseria è sorta nel ‘500; sul portale è infatti riportata la data del 1595. Ma il sito si ritiene sia stato frequentato in età ancor più antica, forse già ai tempi dei romani. Questi avrebbero costruito una torre di avvistamento, successivamente utilizzata dai monaci basiliani che la adattarono a convento e che costruirono la […]

tremasserie-(2)

Tre Masserie – Aradeo

Palazzo Baronale, Impropriamente chiamato castello, presenta un’imponente mole con una facciata sobria; interessante l’adiacente oratorio che esibisce un elegante prospetto. Versa in uno stato di conservazione discreto, è in parte visitabile e spesso usato per manifestazioni culturali soprattutto nel cortile (dal sito del Comune di Aradeo)