baia di Uluzzu

La baia di Uluzzo
La baia di Uluzzo è una delle località più importanti nel Salento per quanto riguarda l’archeologia preistorica, come hanno dimostrato le ricerche inizate già nel 1961 dal Prof. Arturo Palma di Cesnola (Grotta del Cavallo) e dal Prof. Edoardo Borzatti von Lowenstern (grotte di Serra Cicora A, Mario Bernardini, Uluzzo, Uluzzo C o Carlo Cosma, Marcello Zei, Torre dell’Alto e Capelvenere) per conto dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, e che grazie all’apporto di prestigiosi studiosi hanno messo in evidenza l’importanza archeologica dell’area anche a livello internazionale.

Le principali grotte e fonti di ritrovamenti della baia sono la grotta del Cavallo, che con i suoi otto metri di spessore di sedimenti documenta oltre 120 mila anni si storia, la grotta di Uluzzo, ubicata al di sotto della torre omonima, e la grotta Cosma. Nelle immediate vicinaze è localizzata la grotta Bernardini, ai limiti del parco la grotta di Capelvenere e nalla vicina S.Maria al Bagno la grotta del Fico, che ha restituito preziose testimonianze.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>