cripta S.Stefano o S.Giorgio

S.GIORGIO CURSI

http://www.turismo.provincia.le.it/home/risorse.php?id=1789

S.GIORGIO o S.STEFANO – CURSI

è situato in Vico Bianco, si accede dal soffito essendo la’ntico ingresso murato. numerosi riquadri affrescati.

S.STEFANO o S.GIORGIO – CURSI

La cripta di S. Stefano e S.Giorgio è situata nella zona più antica del paese, il Trieti, al centro di una strada cieca denominata “vico Bianco”, ed insiste per metà sulla pubblica via, mentre per la restante parte s’interna in un giardino privato.Fu scoperta nell’estate del 1955. Ha una pianta a forma circolare elittica e si estende per una superficie di circa mq 23.00.La cava interna, scavata in un banco di tufo a volta piatta, ha una lunghezza di ml 9.86, ml 5.19 di larghezza e ml 2.00 circa di altezza. La planimetria può essere ricondotta ad uno schema a due navate scandite dall’unico pilastro esistente, non ricavato nella roccia, ma formato di conci di pietra di Cursi, fu realizzato in un successivo momento per sostenere parte del soffitto lesionato. L’ingresso originario è dato da una scalinata tuttora visibile che termina sotto un arco a volta in cui si notano diverse croci greche scolpite con ai due lati due piccole nicchie che dovevano fungere da lucernari. La navata sinistra termina con un altare a credenza, per la deposizione delle offerte. La cripta presenta diversi dipinti lungo le pareti. Questa cripta era legata al culto e al rito greco che durò a Cursi per Diversi secoli.(cfr. ‘Cursi:cripta di S.Stefano o di S.Giorgio’ di D. Giannuzzi,1980)
La cripta è stata oggetto di restauro nel 1999 a cura dell’amministrazione comunale. Restauro degli affreschi a cura di Daniela Verdesca Zain.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>