grotta la Sorgente

GROTTA LA SORGENTE  – PORTO BADISCO

descrizione dells ua scoperta postata da Giancarlo Casale su fondali.it:

Ci ritroviamo io,simone ed antonio seduti al bar di fronte allo splendito scenario di badisco a organizzare e pianificare l’immersione di oggi…
Obiettivo quello di forzare due strettoie abbastanza impegnative in due grotte marine molto vicine fra loro….
Io e Simo in configurazione DIR (12+12) mentre Antonio in configurazione side-mount (7+7) e sara lui a Violare i segrete che queste due grotte custodiscono…mentre io e simo gli faremo assistenza.
Dopo aver discusso le procedure appropriate ed i compiti per ogni membro del team ,,,ci prepariamo alla vestizione,io e simo prepariamo uno spool caricato con 40 metri di sagola e segnandolo con un nodo ogni 3 mtri circa affinche antonio possa fare una rilievo speditivo di lunghezza,profondita’ e direzione degli ambienti che Antonio si trovera’ davanti(speriamo bene)…Forniamo spool e lavagna per scrivere i dati ad antonio…siamo pronti scendiamo le scale per l0avvicinamento al mare.
Ci tuffiamo ed a nuoto in superfice raggiungiamo la parete sx dove sono ubicate le due cavita’.
Raggiungiamo il punto ci diamo l’L’ok e scendiamo…io fisso la sagola della boa di segnalazione in superfice ,mentre Simo stende la sagola primaria ,fino alla strettoia,dove poi attaccheremo lo spool metrato che avevamo preparato prima e che antonio stendera’ dentro…
Siamo pronti Facciamo spazio ad antonio affiche’ passi per la progressione,faccio presente che la strettoia si trova alla base di una collinetta di sabbia e limo.per cui assetto perfetto per non alzare sospensione e per rischiare di compromettere l’esplorazione..
La strettoia e’ alta circa 50 cm e larga 70 cm…Antonio si avvicina ed io gli fornisco il tempo che deve stare dentro .5-6 minuti…
Antonio finalmente entra ed io e simo ci prepariamo ad ogni evento..io come un padre che aspetta il primo figlio sono con mezzo corpo dentro la strettoia per tenere sotto controllo le luci di antonio..mentre Simo in posizione con la luce puntata verso me…Il tempo passa ed e’ interminabile..io non vedo le luci di Antonio ,spengo la mia ..niente buio completo…sono passati quasi 5 minuti…incomincio un po’ a pensare come forzare la strettoia con il mio bibo per entrare…ma nel frattempo vedo le luci di Antonio …un sospiro di sollievo…esco un attimo ed avviso Simo che sta tornando…e rientro…faccio l0ok con la torcia ed Antonio mi risponde con il suo ok…bene..faccio spazio ad Antonio Alba esce e mi fa segno con la mano che la scrittura non puo’ descrivere..ci diamo la mano tutti e tre e’ fatta….
Antonio ha Esplorato una stanza di circa 40×40 metri ed alta 13-14 metri…non gli e’ bastato lo spool siamo soddisfatti…IL suo nnome:

Grotta della sorgente

Disarmiamo il posto c’e ancora l’altra strettoia da fare….poche pinneggiate ed entriamo nell’altra …solita scena Simo arma la grotta io assistenza ad Antonio come punta avanzata,questa volta piu’0 complicata in quanto c’e’ un sifone lungo 8 metri alto 80 cmme larco un metro con fondo fangoso prima di arrivare alla vera strettoia ..antonio entra ed io dietro di lui .
L’ambiente dopo la strettoia e’ molto piu’ piccolo la roccia e’ molto frattura e pulita in quanto per infiltrazione delle acque meteoriche questa parte di grotta assorbe dalla superfice ela restituisce come sorgente sottomarina…questa volta riesco ad entrare di piu’ mettentomi di taglio e vedo tranquillamente antonio sopra di me che esplora un camino..quasi fino in superfice…non c’e’ estensione verticale ma solo orizzontale cmq e’ una parte non topografata che completeremo in seguito…
Usciamo felici dell’eccellente riuscita e del lavoro in Team che abbiamo esguito…
Questo e’ il trailer del Salento Cave eXpedition 2009:

http://www.youtube.com/watch?v=z2Pp4ZjILpM

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>