grotta dei Briganti o Funeraria o del Corvo

lunghezza 120 m

L’ingresso della Grotta del Corvo si apre a 25 m s.l.m., a mezza costa lungo la
sponda idrografica destra dei Canali e permette l’accesso ad un primo ambiente,
con piano di calpestio in pendenza verso l’interno, caratterizzato da cupole di corrosione
sulla volta e depositi di riempimento sul fondo. Esso sembra essere stato
creato dall’erosione regressiva della sponda che ha intercettato una preesistente
cavità. Superato uno stretto ed angusto cunicolo e un scivolo di alcuni m, si accede
alla prima ampia sala, al termine della quale, un secondo scivolo introduce
nell’ambiente di maggiori dimensioni, variamente interessato da crolli di blocchi
litici. Sulle volte si osservano forme di erosione inversa prodotte da processi di
dissoluzione chimica e sottili stalattiti, mentre la direzione principale di sviluppo
è orientata NNW-SSE (Fig. 6). Proseguendo secondo tale direzione e superata una
facile strettoia, si giunge ad un’ampia sala di crollo. Qui il dissesto idrogeologico
si presenta nella sua massima espressione in quanto l’ulteriore progressione nella
grotta avviene principalmente nei vuoti compresi tra i blocchi costituenti un grande
corpo franoso ipogeo. Percorrendo il ramo laterale che si sviluppa inizialmente
in direzione SW-NE, si accede alla parte della grotta costituita da ambienti più piccoli
disposti su più livelli, alcuni dei quali solo in parte percorribili. Questo tratto
è caratterizzato da depositi terrosi di riempimento e nel punto più basso raggiunto
durante l’esplorazione presenta una quota di circa 8 m s.l.m.

Grotta dei Briganti  o Funeraria

Dopo un vestibolo di facile accesso, uno stretto budello conduce ad una prima sala; superato un ambiente più piccolo si
accede quindi all’ampia sala centrale. Da quest’ultimo si passa a dx in una sala estesamente interessata da crolli e a sx da
un sistema di gallerie e cunicoli, tra i quali particolarmente angusti sono quelli denominati “condotte forzate”.

18,28371891 40,05024001

da trovare

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>