grotta dei Moscerini

pianta approssimativa

Non sono sicuro che sia questa, ma c’è una densa nuvola di moscerina che ne impedisce l’ingresso. Questa volta che mi ero attrezzato per superare l’ostacolo, non ce nera neanche uno!

planimetria approssimativa

il buco nero al centro dell’immagine è l’ingresso, sulla parete del ciolo

ingresso

il cunicolo terminale, non si scorge una fine, ma è molto basso e per percorrerlo bisogna strisciare con difficoltà.

Lunga circa 20 metri, è bassa ma agevole fino al fondo della prima stanza dove si aprono due cunicoli, molto bassi e difficili da percorrere.

In questa grotta furono trovati frammenti di vasi dell’età del bronzo.

————————- da SALOGENTIS:
una cavità naturale che si apre a 35 metri sul livello del mare lungo il costone sud-occidentale del Canale del Ciolo. Si tratta della Grotta dei Moscerini, così definita per via del cunicolo orizzontale infestato dai moscerini[3]. Nel 1962 fu effettuato un piccolo saggio di scavo che ha messo in evidenza tracce di un focolare e numerosi frammenti di vasi ad impasto dell’età del Bronzo[4]. Dieci anni dopo, nel 1972, venne rilevata dal Gruppo Grotte Milano, condotto da Adriano Vanin, che segnalava la presenza non solo dei moscerini ma anche di nasse utilizzate dai pescatori del luogo[5]. – See more at: http://www.salogentis.it/2013/11/19/il-canale-del-ciolo-tra-terra-e-mare-natura-e-archeologia/#sthash.O6cLOfiy.CveaGRHY.dpuf

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>