Torre di Roca Vecchia

43      ROCA VECCHIA

roca-vecchia-(19)roca-vecchia-(55)
Si vede, tra ruderi per metà conquistati dal mare, la roccia fatta erigere da Gualtieri VI di Bienne, agli inizidel ‘300, che passò ai d’ Enghien (che ne rafforzarono le difese) e poi ad altri feudatari, fino al tragico assedio turco del 1480. Proprio qui, Alfonso d’Aragona, insieme a Giulio Antonio Acquaviva ed al duca di Melfi, posero le tende per la riconquista di Otranto. In seguito, il castello fu rafforzato. Abbandonato, divenne ben presto un temuto covo di pirati e Carlo V, nel 1544, ordinò di abbatterlo.Oggi i ruderi, a strapiombo sul mare, fanno di questa località, una delle più romantiche e suggestive di tutto il Salento.

da:nelsalento.com

Sorge sulla costa adriatica poco distante dalle rovine del vecchio castello di Roca. Fu eretta, su disegno dell’ingegnere Giovan Tommaso Scala, nel 1568, circa vent’anni dopo la demolizione dell’attiguo castello. Attualmente è ridotta allo stato di rudere, essendo crollata parte del paramento murario del lato nord.Provincia di Lecce

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>