Marirossi – Poggiardo

Grotta San Silvestro

Grotta della campana d’oro

Grotta che respira

notizie di stampa della scoperta di nuova ampia cavità

Grotta marirossi o “Grotta che respira” per un continuo soffio di aria in corrispondenza dell’ingresso. E’ chiamata anche “grotta dei cavallini” per il ritrovamento di antiche ossa di cavallo.

A poca distanza l’ingresso della Grotta di San Silvestro, così chiamata perché scoperta il giorno di San Silvestro del 1994. Anche in questa grotta sono stati ritrovati resti umani ed utensili risalenti al neolitico. Nelle vicinanze c’è il letto di un fiume prosciugato.

Grotta Micello

Grotta delle Meraviglie

Grotta la Tana così chiamata perché ospitava la tana di un tasso.

Grotta la Campana d’Oro: una leggenda narra che una volta ogni cento anni si può ascoltare il rintocco della “campana d’oro” e ogni volta che la campana suona, nel bosco si apre l’ingresso di una grotta, che si richiude al centesimo rintocco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>