masseria Coloni

COLONI – Melissano

luglio 2007

Presente un androne, un cortile interno e vasche di palmenti, non ha torre fortificata. è sede di un punto trigonometrico. Attualmente è in stato di crollo. Rubate tutte le decorazioni in pietra della chiesetta.

Il complesso Masseria Coloni sorge nelle vicinanze del casale di Paternò, nella zona denominata “conca d’oro”. UN tempo di proprietà ecclesiastica, fu costruita probabilmente nella prima metà del XVII secolo: un indizio utile per tale datazione dovrebbe essere il titolo della sua cappella che ho individuato, grazie alla visita pastorale del mons. Camillo Alleva del 1819 (vergine del Rosario). Ormai pericolante, presenta una grande finestra centrale, con contrafforte laterale, aggiunto probabilmente nel secolo scorso. Anche qui l’altare è demolito, mentre gli stucchi con motivi fitomorfi fanno cornice alla mancante tela (…) Diverse nicchie si aprono sui lati, mentre la copertura è a botte con dei costoloni che convergono al centro. La stessa masseria presenta, nel corpo centrale, un altro vano a botte sul cui intradosso sono affrescati due santi: nel lato sinistro è presente una santa con una palma del martirio, forse Santa Lucia o Santa Apollonia; nel lato destro è prsente un santo vescovo, probabilmente un San Biagio o San Donato. Entrambi gli affreschi sono in avanzato stato di degrado e risalgono al XVIII secolo. (Steano Cortese da “Rooso di sera”)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>