masseria Ninfeo

MASSERIA NINFEO FELLINE

Il toponimo “Ninfeo” identifica un’area di notevole interesse per la presenza di grotticelle alla base della serra, di un menhir, di tombe messapiche, di masserie (M. Canne, M. Terenzano, M. Ninfeo), di un trappeto ipogeo, di acque sorgive e di un fitto canneto, la maggior parte dei quali però appartenenti al feudo di Ugento. Il rinvenimento nei pressi delle grotticelle del Ninfeo di un centinaio di schegge, manufatti litici e frammenti di ceramica riferibili a colture del Paleolitico Superiore (Gravettiano, circa 14.000 anni fa) e del Neolitico indica come la zona fosse frequentata già in età preistorica, soprattutto grazie alla presenza della vicina grotta Zecca. Il primo insediamento nella zona risale ad epoca messapica (VI-III secolo a.C. circa) e n’erano testimonianza le tombe andate distrutte durante i lavori di ristrutturazione di Masseria Terenzano (ora terenzano Club, nel quale è stato inglobato anche il trappeto ipogeo). Secondo alcune fonti, tra cui il Pizzurro, le tombe erano di epoca medievale.

Il toponimo però rinvia indubbiamente al culto delle Ninfe (divinità pagane dei monti e delle acque), propiziato peraltro dalle acque sorgive nei pressi di Masseria Canne e delle grotticelle della vicina serra. Dovette sicuramente trattarsi di un culto “sub divo”, cioè a cielo aperto, perchè i reperti archeologici non autorizzano minimamente a supporre l’esistenza di un Nimpheum (cioè di un edificio sacro dedicato al culto delle Ninfe, dotato di bagni pubblici con fontane e statue delle dee sacre a Venere), del quale favoleggiano gli scrittori locali, da quando per primo ne parlò il Galateo nel De Situs Japigiae agli inizi del Cinquecento.

maggio 2015: in vendita per 450mila euro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>