Vora di Scorrano II

VORA DI SCORRANO 2

dalla RILEVAZIONE DELLE VORAGINI NELLA PROVINCIA DI LECCE Collaborazione tra la Provincia di Lecce ed il Gruppo Speleologico Leccese “NDRONICO”
http://www.sit.provincia.le.it/sitwww/vore/dati/intro/default.html

40°03’29,89” – 05°50’49,01” 88,00 metri s.l.m. SCORRANO

Ellittica. 20 x 14,5 m circa 2 m

Materiale di riempimento: Depositi limoso sabbiosi del Pleistocene medio pedogenizzati.
Lungo le pareti affiorano limi sabbiosi del Pleistocene medio pedogenizzati; questi sedimenti poggiano su
calcareniti grossolane, biancastre, clinostratificate riferibili alla Formazione della Calcarenite di Gravina del
Pleistocene inferiore.

Tipologia dell’inghiottitoio Dolina alluvionale.

Descrizione assetto morfologico:
La vora si apre nel perimetro di una modesta depressione dal perimetro irregolare dove sono presenti anche la
Vora del Genio Civile e la Vora di Scorrano 3; questa depressione si trova al termine di una valle cieca (Canale
Pezzate). A valle della depressione è presente un’ampia valle morta che confluisce nella depressione dove si
aprono la Vora Appidé e l’Aviso Peschiulli.

Caratteristiche e condizioni del reticolo idrografico:
Nella vora confluisce il troppo pieno della Vora del Genio Civile.

La vora si apre in un campo coltivato.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>