grotta della Tana o Furchiu di la zappa

“E’ una grotta nota nel panorama neretino, giusto a ridosso del villaggio di Torre Inserraglio. Perchè abbiano sradicato
l’albero e cercato di occultare l’ingresso di una delle più grandi grotte, per estensione, del territorio neretino, non è dato saperlo.
Ad ogni modo rimane sempre una bella grotta, anche per i più navigati; per certi aspetti anche molto tecnica, seppur priva di verticali”

5.12.12  breve relazione personale.

l’ingresso è alla base di quella che sembra una piccola dolina di crollo, strisciando carponi sui pochi massi che ne restringono l’ingresso si entra subito in una ampia ma bassa sala grosso modo circolare. Andando avanti si arriva dopo una decina di metri ad un fondo in discesa dove si aprono un paio di cunicoli molto stretti che potrebbero avere dei proseguimenti. Se dall’ingresso invece giriamo a destra, troviamo quello che non ti aspetti: una lunga ed ampia galleria che scende a gradoni a tratti alta anche fino a 2-3 metri. si arriva ad un fondo costituito da interessanti colate calcitiche. sulla destra un breve cunicolo senza apparenti proseguimenti, al centro, in alto vi è invece una curiosa finestrella quadrangolare che sembra quasi invitare ad entrare in un altro mondo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>