grotta Protopapa

nelle vicinanze di Madonna della Rutta. Piena di concrezioni ma depredate. Gli speleologi hanno cercato una prosecuzione scavando un pozzo profondo circa 7 metri.

palmento di Acquarica del Capo

particolarità: incisioni sull’ingresso e figura di donna sull’intonaco.

discesa le Mannute

vedi anche “le Mannute”

tra Leuca e il Ciolo, vicino al cartello del km 47, imboccare la carrareccia che scende accanto a un muro in pietra, segnalata da un cartello del parco. La stradina prosegue con alcuni scalini di pietra, seguire i bollini rossi e gli “omini di pietra”, presso il primo dei quali si gira a sinistra e si scende. Il sentiero bisogna un pò intuirlo, i bollini rossi sono poco visibili, può essere di aiuto seguire le tracce marroni lasciate sulle rocce dagli scarponi che ci hanno preceduto. Si arriva al tratto più ripido dove è fissata una corda, di aiuto più psicologico che necessario. Dopo la corda si scende su una roccia bianca con sfumature verdi, da qui si potrebbe pescare con la canna, ma in tal caso è prudente legarsi con una cintura di sicurezza. Da qui si va sulla sinistra ad affacciarsi sulle mannute. Il percorso prosegue sul bordo fino al “fico ninja”, oltre il quale si può arrivare dentro le mannute ma con attrezzatura da scalata.  La bottiglia di plastica inndica un rinvio per una ripresa di calata dalla volta, è stato messo da alcuni speleologi una decina di anni fa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

masseria Paduli

masseria Lama

tumuli La Cabina – Palicelli

una piccola area interessata da numerosi cumuli di pietre, piccole specchie e antiche tombe.

 

dolmen Argentina Grazia Dei

segnalato come dolmen questo manufatto, secondo alcuni è una sepoltura medioevale, allo scrivente è sembrato un pozzo a drenaggio superficiale o un piccolo ninfeo.