Tempesta


Da un angusto accesso verticale si accede ad uno stretto cunicolo orizzontale lungo circa 20 m., da questo si accede ad una piccola caverna fortemente concrezionata posta circa 2 m più in basso.

18,27140072 40,03008016

da trovare

complesso Ignazio Spagnolo o Grotta della Lupa

da Santa Cesarea Terme, si prende la litoranea per Porto Badisco – Otranto e percorsi circa 3250m, si arriva ad un
gruppo di villette con giardino chiamato “Villaggio Paradiso”. A questo punto svoltiamo a sx imboccando una stradina asfaltata
leggermente in salita. Dopo 500m incontriamo una masseria abbandonata (Masseria Grande), lasciamo la strada asfaltata e a sx
imbocchiamo una strada sterrata che costeggia la masseria. Arriviamo così dopo 200m in una pineta, alla fine della strada a circa 10m.

Il primo ambiente della cavità è rappresentato da una modesta sala di crollo, di forma circolare (base m 8 X m 8) da una parte un cunicolo lungo m 7 con sezione di 1m X 0,5m che immette in un ambiente di forma allungata, ampio m 2 e largo m 5.  da questo ambiente un cunicolo lungo m 5, permette di accedere ad una sala di m 5X15m.

18,2808069 40,04015111
insieme di grotte individuate nel 1972 situate presso Masseria Grande a Santa Cesarea. Trovati reperti del bronso e del neolitico e una volta cranica con un tumore osseo. Non si può accedere perché sono ancora in fase di studio.

a due km dalla costa tra s.cesarea e porto badisco. complesso cavernicolo con ceramiche. scoperta una volta cranica con tumore osseo (Parenzan)

grotta delle Croci

La grotta è di interesse storico per la presenza di graffiti all’interno.Inghiottitoio fossile caratterizzato da un ingresso verticale con passetto di m 2 (altezza massima). Segue uno scivolo
ricoperto di pietrame e massi buttati all’interno dai pastori. Si accede quindi ad una sala allungata con presenza di
concrezionamento. In direzione NO e O si aprono due probabili prosecuzioni della cavità da disostruire. Nella grotta sono
state notate delle incisioni sulle pareti segnalate all’attenzione del prof. Amati per una datazione.

18,27495631 40,04087483

da trovare

della Cisterna

Grotta della Cisterna

La cavità si apre nei calcari di castro, ha uno sviluppo NS; è costituita da un susseguirsi di salette e strettoie. È un acavità
chiaramente inattiva da cui fuoriesce una leggera corrente d’aria, ha evidenti possibilità di prosecuzioni ostruite da crolli. La
cavità assume un chiaro interesse biologico

18,27202026 40,04257137

da trovare

grotta di Vito

Grotta di Vito

Da Cerfignano proseguire per Masseria Consalvi. La grotta è ubicata a poche centinaia di metri dalla massereia in direzione SE.

 

Grotta a sviluppo sub-orizzontale, caratterizzata da due basse gallerie comunicanti tramite un breve cunicolo.

18,28196612 40,04294535

da trovare

grotta della Mummia

della Mummia

La cavità è uno stretto budello con un andamento tortuoso. L’altezza media di questa condotta è di 60 cm. La sezione
trasversale ha costantemente una forma sub-ellittica.

18,28576894 40,04376713

da trovare

Antro di Porto Badisco o Grotta Salinaci

Antro di Porto Badisco o grotta Salinaci

La cavità è una modesta caverna affacciata sul mare.

18,29029391 40,044406

da trovare

grotta dei Briganti o Funeraria o del Corvo

lunghezza 120 m

L’ingresso della Grotta del Corvo si apre a 25 m s.l.m., a mezza costa lungo la
sponda idrografica destra dei Canali e permette l’accesso ad un primo ambiente,
con piano di calpestio in pendenza verso l’interno, caratterizzato da cupole di corrosione
sulla volta e depositi di riempimento sul fondo. Esso sembra essere stato
creato dall’erosione regressiva della sponda che ha intercettato una preesistente
cavità. Superato uno stretto ed angusto cunicolo e un scivolo di alcuni m, si accede
alla prima ampia sala, al termine della quale, un secondo scivolo introduce
nell’ambiente di maggiori dimensioni, variamente interessato da crolli di blocchi
litici. Sulle volte si osservano forme di erosione inversa prodotte da processi di
dissoluzione chimica e sottili stalattiti, mentre la direzione principale di sviluppo
è orientata NNW-SSE (Fig. 6). Proseguendo secondo tale direzione e superata una
facile strettoia, si giunge ad un’ampia sala di crollo. Qui il dissesto idrogeologico
si presenta nella sua massima espressione in quanto l’ulteriore progressione nella
grotta avviene principalmente nei vuoti compresi tra i blocchi costituenti un grande
corpo franoso ipogeo. Percorrendo il ramo laterale che si sviluppa inizialmente
in direzione SW-NE, si accede alla parte della grotta costituita da ambienti più piccoli
disposti su più livelli, alcuni dei quali solo in parte percorribili. Questo tratto
è caratterizzato da depositi terrosi di riempimento e nel punto più basso raggiunto
durante l’esplorazione presenta una quota di circa 8 m s.l.m.

Grotta dei Briganti  o Funeraria

Dopo un vestibolo di facile accesso, uno stretto budello conduce ad una prima sala; superato un ambiente più piccolo si
accede quindi all’ampia sala centrale. Da quest’ultimo si passa a dx in una sala estesamente interessata da crolli e a sx da
un sistema di gallerie e cunicoli, tra i quali particolarmente angusti sono quelli denominati “condotte forzate”.

18,28371891 40,05024001

da trovare

della Legna o Buco delle Donne

Grotta della Legna o Buco delle Donne

La cavità con uno sviluppo parziale di 9 m ha un andamento sub orizzontale è costituita da una modesta galleria.

18,28454995 40,05049393

da trovare

grotta Torre S.Emiliano


Grotta S.Emiliano

la cavità è un modesto riparo. In pianta ha forma semi ellittica.

18,30218983 40,05411614

grotta del Tasso

Grotta del Tasso

ingresso occluso da pietrame

18,28163664 40,05354059

Dalla Provinciale Uggiano la Chiesa – Porto Badisco di fronta al depuratore, prendere la via in salita e seguirla verso mare sulla strada
asfaltata, imboccare la strada sterrata per circa 50m sulla dx, un ammasso di pietrame scaricato che occlude completamente l’ingresso

da trovare

Orte 2

Grotta Orte 2

Il riparo, di cui rimane ben poco è situato a circa 6 m dal mare e poco a sud est della Grotta dell’Orte 1 Riparo sottoroccia in parte crollato raggiungibile con la corda.

18,30358991 40,08184

da trovare

Orte 1

Grotta Orte 1

Piccolo riparo situato a 10m sil mare sul costone roccioso raggiungibile solo con la corda.

18,30312807 40,08194556

da trovare

Alimini 6 o Antonio

Grotta Alimini 6 o grotta Antonio

Trattasi di un riparo nella roccia lungo un costone non di facile accesso per la presenza di numerosi cespugli.

18,26443311 40,11230907

da trovare

Alimini 5 o Del Bosco

Grotta Alimini 5 o grotta del Bosco

La cavità si apre lungo il costone all’nterno della boscaglia, non di falcile accesso. È formata esclusivamente da tre ampie
rientranze tutte comunicanti tra loro.

18,26500199 40,1129684

da trovare

Alimini 4 o Sacara

Grotta Alimini 4 o grotta Sacara

Trattasi di cavità a sez. rettangolare interamente scavata. Non sono state rilevate forme carsiche preesistenti.

18,26494807 40,11305095
Situata sulla sponda destra della scogliera che domina il Canale “Lu Strittu” che collega il lago Alimini con il lago Fontanelle, la caverna ha un’altezza di circa cinque metri con un deposito archeologico del Neolitico.

da trovare

Alimini 3 o Raffaele

Grotta Alimini 3 o grotta Raffaele

Trattasi in realtà di una nicchia all’interno di un enorme masso. Di interesse storico poiché al suo interno sono state ritrovate
delle croci incise sulla roccia.

18,26473629 40,11299794

da trovare

Alimini 1 o Marisa

Grotta Alimini 1 o grotta Marisa

Trattasi di cavità formata da un unico ambiente. All’interno sono presenti tracce di scavi archeologici.

18,26450991 40,11249

Situata sulla sponda destra della scogliera che domina il Canale “Lu Strittu” che collega il lago Alimini con il lago Fontanelle, a poca distanza dalla Grotta Sacara, la caverna ha espresso industria neolitica. Importante il ritrovamento, all’imboccatura della grotta, di un ciotolo sagomato, che si potrebbe definire antropomorfo, le cui due facce risultano totalmente incise.